Trova
Stampa
Ricerca dei rivenditori
load google maps

Oli

Gli oli dissipano bene il calore dal punto di lubrificazione e possiedono inoltre un'eccellente capacità di penetrazione e di bagnatura. Per questo la lubrificazione con olio viene spesso utilizzata ad alte temperature o ad alto numero di giri.

Oli con additivi di alta efficienza per la lubrificazione affidabile

Gli oli dissipano bene il calore dal punto di lubrificazione e possiedono inoltre un'eccellente capacità di penetrazione e di bagnatura. Per questo la lubrificazione con olio viene spesso utilizzata ad alte temperature o ad alto numero di giri. Tipici campi di applicazione sono riduttori, catene, cuscinetti radenti, sistemi idraulici e compressori.

Dati caratteristici Norma Descrizione
Viscosità DIN 51561 Indice dell'attrito interno di liquidi
ISO VG DIN 51519 Classificazione di oli in classi di viscosità
Temperatura di impiego   Campo di temperatura per l'efficienza ottimale
Punto di infiammabilità DIN ISO 2592 Temperatura minima a cui la miscela di vapore e aria si accende per innesco esterno
Punto di solidificazione DIN ISO 3016 Minima temperatura a cui l'olio è ancora fluido

Structure of high-performance oils

Nella formulazione di un olio di alta efficienza, oltre all'accurata scelta dell'olio base (tipo, viscosità) svolgono un ruolo particolarmente importante anche gli additivi che influenzano notevolmente il rapporto prezzo/prestazioni. I moderni oli lubrificanti sono concepiti in modo che le sostanze attive formino un film protettivo in caso di rottura del film d'olio, continuando così a proteggere le superfici dall'usura.

Proprietà degli oli base

Nella scelta di un olio lubrificante, all'olio base viene assegnata un'importanza decisiva. Gli oli minerali, gli idrocarburi di sintesi (polialfaolefine = PAO), gli esteri, i poliglicoli e gli oli siliconici si differenziano sostanzialmente per le loro proprietà fisiche ed il loro comportamento chimico.

Proprietà Oli minerali Oli sintetici, oli KW (PAO) Oli esterici Oli di poliglicoli Oli siliconici
Densità a 20 °C [g/ml], circa 0,9 0,85 0,9 0,9 - 1,1 0,9 - 1,05
Punto di solidificazione [°C], circa -40 -> -10 -50 -> -30 -70 -> -35 -55 -> -20 -80 -> -30
Punto di infiammabilità [°C], circa < 250 < 200 200 -> 270 150 -> 300 150 -> 350
Resistenza all'ossidazione - + + + ++
Stabilità termica - + + + ++
Compatibilità con le materie plastiche + + - in funzione del tipo +

Compatibilità degli oli

La miscibilità di oli lubrificanti diversi viene influenzata notevolmente dagli oli base e deve essere presa
in considerazione, insieme alla viscosità, quando si cambia olio lubrificante.

  Olio minerale Polialfaolefine Oli esterici Olio poliglicolico Olio siliconico
(metile)
Olio siliconico
(fenile)
Olio al polifeniletere Olio al perfluoropolietere
Olio minerale        
Polialfaolefine          
Oli esterici    
Olio poliglicolico            
Olio siliconico (metile)            
Olio siliconico (fenile)      
Olio al polifeniletere          
Olio al perfluoropolietere              

■ miscibile □ miscibile in determinate condizioni

Viscosità – l'indice dell'attrito interno
delle sostanze allo stato liquido

La scelta della viscosità di un olio dipende dal campo di impiego del lubrificante. Regola generale: bassa viscosità per basse sollecitazioni a pressione e alte velocità di scorrimento; alta viscosità per grandi sollecitazioni a pressione, basse velocità di scorrimento e alte temperature. La viscosità può essere misurata con diversi metodi (vedere procedure di test e metodi di misura). La viscosità cinematica si misura in mm²/s e serve per la classificazione. La viscosità dinamica si misura in mPa s. Conoscendo la densità, la viscosità dinamica può essere convertita in viscosità cinematica e viceversa per mezzo dell'equazione: viscosità dinamica = densità x viscosità cinematica.

Dipendenza della viscosità dalla temperatura La viscosità di un olio varia il funzione della temperatura, dello sforzo di compressione e di taglio e del tempo di azione di tale sforzo. La grandezza di maggiore influenza è la temperatura. All'aumentare della temperatura, la viscosità diminuisce e viceversa, a seconda del tipo di olio.

Il raggruppamento degli oli lubrificanti in classi di viscosità viene effettuato secondo ISO (DIN 51 519) o secondo SAE (Society of Automotive Engineers).

 

Viscosità cinematica
ISO VG
Viscosità (40 °C)
[mm²/s]
15 13,5 – 16,5
22 19,8 – 24,2
32 28,8 – 35,2
46 41,4 – 50,6
68 61,2 – 74,8
100 90 – 110
150 135 – 165
220 198 – 242
320 288 – 352
460 414 – 506
680 612 – 748
1.000 900 – 1.000
1.500 1.350 – 1.650

Classi di viscosità ISO secondo DIN 51 519

Le classi ISO VG (Viscosity Grade) si applicano solo agli oli lubrificanti industriali. Vi sono 18 classi VG per la viscosità cinematica: da 2 mm²/s a 1.500 mm²/s. La misura della viscosità viene eseguita alla temperatura di 40 °C.

Classi di viscosità secondo SAE

Gli oli lubrificanti per cambi e motori di autoveicoli vengono raggruppati in classi di viscosità SAE. I loro valori vanno da 0 a 60 per gli oli del motore e da 70 a 250 per gli oli del cambio. La viscosità viene misurata alla temperatura di 100 °C.

  • Contatto

    OKS Spezialschmierstoffe GmbH

    Ganghoferstr. 47
    82216 Maisach
    Germania

    • +49 (0) 8142 3051 - 500
    • +49 (0) 8142 3051 - 599
  • Fissare un appuntamento

  • Catalogo generale

    Catalogo generale

    Intera gamma di prodotti OKS
    Nozioni di base su tipi di lubrificanti e sulla tribologia.

    Download