Trova
Stampa
Ricerca dei rivenditori
load google maps

Argomenti principali

08.10.2012

Lubrificazione delle catene

L'ottimale lubrificazione delle catene porta sicurezza e vantaggi di costo. Le catene con funzione di elementi di macchine consentono di trasmettere movimenti e forze di trazione. Un'ottimale lubrificazione delle catene influenza molto il comportamento di usura e quindi anche la durata di una catena.

Struttura e funzione di una catena

Oggi le catene più utilizzate nella tecnica sono le catene a rulli. Le loro articolazioni sono formate da stecche interne ed esterne collegate da perni. I perni delle stecche interne si trovano in boccole situate a loro volta all'interno di un rullo. Questo rullo riduce le necessarie forze di trazione e l'usura della catena.

Le trasmissioni a catena sono formate da un pignone di comando, da una catena, da un tendicatena e da una ruota ad impronte. Il pignone di comando trasmette la forza di trazione alla catena. Questa forza viene trasmessa nella catena alle stecche e ai perni che sono a contatto lineare con le boccole, le quali sono a loro volta a contatto con i rulli. Il movimento vero e proprio della catena avviene tramite il rinvio operato dalla ruota ad impronte.

Lubrificazione delle catene

Un'ottimale lubrificazione delle catene influenza molto il comportamento di usura e quindi anche la durata di una catena. Analisi statistiche hanno mostrato che circa il 60 % di tutti i difetti delle catene può essere ricondotto a una lubrificazione errata o insufficiente

Per ottenere una lubrificazione efficace, in ogni ciclo di lubrificazione si deve applicare una quantità sufficiente di lubrificante nelle articolazioni della catena. Per poter penetrare nell'articolazione della catena, il lubrificante deve attraversare una stretta fessura tra le stecche. La quantità di lubrificante necessaria è relativamente bassa.

Il lubrificante deve essere sempre applicato sui bordi delle stecche. La lubrificazione delle catene di trasmissione funzionanti a una velocità massima di circa 3 m/s può essere eseguita a mano o a goccia. L'olio viene applicato con un pennello, un oliatore normale, una bomboletta spray o un oliatore a goccia. Il lubrificante va applicato solo sul lato superiore delle stecche. Le catene di trasmissione funzionanti a velocità maggiori richiedono sistemi di lubrificazione automatici.

Nella lubrificazione a mano e a goccia, la quantità di lubrificante deve essere sufficiente per evitare un invecchiamento troppo rapido del lubrificante nei periodi che intercorrono tra le rilubrificazioni. Nella lubrificazione a mano di una catene funzionante senza interruzioni si deve provvedere a rilubrificare almeno una volta al giorno o possibilmente ogni otto ore di funzionamento.

 Criteri di scelta dei lubrificanti per catene

Dalla struttura delle catene e dal loro funzionamento esclusivamente in condizioni di attrito misto derivano molteplici problemi di funzionamento, ad esempio l'abrasione del materiale dovuta al contatto lineare, le vibrazioni e gli urti, le alte pressioni superficiali agenti sulle stecche e sui perni e le azioni esercitate dalle influenze ambientali come le alte o le basse temperature, la polvere e l'umidità. Da ciò risultano anche gli elevati requisiti che i lubrificanti per catene impiegati devono soddisfare

Adesività
Il lubrificante non deve essere rimosso dai punti di rinvio per effetto delle elevate forze centrifughe ivi generate.

Rigenerabilità
I residui di lubrificante esausto e le incrostazioni che esercitano un'azione abrasiva possono portare a un'usura eccessiva. Questi residui e incrostazioni devono essere staccati dal lubrificante e trasportati fuori dalle articolazioni.

Stabilità all'alta temperatura
Poiché la decisione a favore della catene di trasmissione viene spesso presa in vista delle elevate temperature di impiego, il lubrificante deve mantenere la sua completa funzionalità anche in questi campi di temperatura.

Protezione dalla corrosione
È importante per tutte le catene impiegate in condizioni corrosive, al fine di evitare l'ossidazione degli elementi della catena.

Protezione dai fluidi aggressivi
Il lubrificante deve essere stabile alle sostanze acide e basiche e ai gas aggressivi.

Tendenza alla cokefazione
A temperature elevate, gli oli minerali tendono a formare residui carboniosi che aumentano nettamente l'usura e possono bloccare le articolazioni della catena rendendola immobile.

Proprietà di bagnabilità o potere di penetrazione
Poiché i punti di attrito si trovano all'interno della catena e i canali di accesso delle articolazioni sono estremamente stretti specialmente nelle catene piccole, il lubrificante per catene deve possedere un'eccellente capacità di penetrazione (elevato potere di penetrazione).

Protezione dall'usura
A causa del loro funzionamento in condizioni di attrito misto, le catene subiscono un'usura elevata. Per questo la protezione dall'usura assume un'importanza particolare. Questa protezione si ottiene aggiungendo lubrificanti solidi come il MoS2, la grafite o il PTFE che svolgono un'azione meramente fisica separando tra loro le superfici di attrito, ma si può ottenere anche per mezzo di pacchetti di additivi, il cui effetto consiste nel nobilitare le superfici.

Riduzione del rumore
Poiché le leggi in materia di sicurezza sul lavoro non ammettono più sorgenti di rumore superflue, è importante prevenirle scegliendo il lubrificante giusto. In genere una maggiore viscosità dell'olio base porta anche a una maggiore riduzione del rumore.

Compatibilità con le materie plastiche
Spesso le catene vengono a contatto con materie plastiche o sono in parte costituite da materiale plastico, ad esempio le catene con O-ring. In questi casi è necessario prestare attenzione alla compatibilità con il lubrificante.

Effetto idrocapillare
Esponendo una catena all'acqua, quest'ultima penetra nelle maglie della catena. Il compito del lubrificante per catene consiste nel penetrare sotto l'acqua e di espellerla dalla catena, evitandone così la corrosione.

Impiego nella tecnologia alimentare
Per le catene impiegate nell'industria alimentare sono indicati i lubrificanti con apposita certificazione NSF.

Per ulteriori domande su questo argomento si prega di rivolgersi al nostro servizio di assistenza tecnica.

Lubrificanti speciali OKS per la lubrificazione delle catene
OKS offre una vasta gamma di lubrificanti speciali per la lubrificazione delle catene nelle più diverse condizioni di impiego. La tabella dei prodotti acclusa offre un valido aiuto per la scelta del lubrificante adatto per il caso di impiego specifico.

Indietro alla panoramica
  • Fissare un appuntamento

  • Servizio assistenza clienti e tecnico

    Servizio assistenza clienti e tecnico

    • +49 (0) 8142 3051 - 637